Presentazione

Essere aggiornati sulle questioni di sicurezza e, soprattutto, sicurezza delle e nelle scuole, è importante. Per questo Cisl Scuola Lombardia ha ritenuto utile approntare uno strumento di facile consultazione per avere a portata di mouse tutta la normativa essenziale.

Specifice sezioni di questo strumento web offrono approfondimenti con rinvii alla normativa.

Un impegno caratterizza i nostri operatori: aggiornare costantemente questo supporto web perchè sicurezza e salute nei luoghi di lavoro e nelle scuole sono questioni importanti.

 

CERCA

#lamiascuolaccogliente, avviso pubblico del MIUR

Nuovo avviso pubblico del MIUR per la valorizzazione ed il recupero di spazi comuni nelle scuole italiane.

1 milione di euro per riqualificare, abbellire, valorizzare gli ambienti scolastici, insediando laboratori permanenti che ospitino iniziative che stimolino la creatività degli studenti, favoriscano le esigenze degli istituti e li rendano maggiormente aperti al territorio e in grado di favorire processi di integrazione e multiculturalismo. Rendere le scuole più accoglienti. L’avviso prevede che tutte le scuole di ogni ordine e grado, singolarmente o in rete, potranno inviare la propria candidatura, secondo le modalità indicate nel bando, entro le 23.59 di giovedì 10 dicembre 2015 mediante l’utilizzo dell’applicativo on line “bandi PNSD” – protocolli in rete collegandosi a un'apposita pagina web e allegando la documentazione indicata dall’art. 5 del bando. 

Il contributo massimo erogato dal Miur per ogni singolo progetto sarà di 50.000 euro. Se i progetti presentati dalle scuole si attesteranno sul massimo finanziabile, alla fine saranno “abbellite” solamente venti scuole delle oltre ottomila scuole presenti nel nostro Paese. 
I progetti ammissibili a contributo devono riguardare il recupero, la riqualificazione e la valorizzazione di spazi comuni presenti nelle istituzioni scolastiche e potranno essere realizzate anche attraverso il coinvolgimento di enti, fondazioni o associazioni culturali, istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica e/o enti locali e territoriali. Saranno valutati da un'apposita commissione in base, tra gli altri parametri, alla loro idoneità a favorire il recupero di spazi scolastici inutilizzati o diversamente utilizzati; capacità di coinvolgere gli studenti e valorizzarne la creatività; combattere la dispersione scolastica; garantire la coesione sociale, l'integrazione e il multiculturalismo, con il coinvolgimento di studenti stranieri. 
E’ possibile chiedere maggiori informazioni ai seguenti recapiti: dgefid.segreteria@istruzione.it – tel 06.5849.2778